La sedia Mr. Impossible di Philippe Starck e Eugeni Quitllet

Con il suo aspetto da bolla di sapone, la sedia Mr. Impossible di Philippe Starck e Eugeni Quitllet disegnata nel 2008 per Kartell, utilizza una tecnica di lavorazione della plastica all’avanguardia, basata sulla saldatura di due scocche in policarbonato traslucido, che si presentano in una vasta gamma di affascinanti colorazioni.

Questo pezzo unico, presenta gambe trasparenti che conferiscono un affascinante effetto fluttuante alla poltroncina, effetto incrementato dalla seduta luminosa.

Le dimensioni della sedia Mr. Impossible sono 54 cm di larghezza, 55 cm di altezza e altezza del sedile di 84 cm con un’altezza dello schienale di 84 cm per un’esperienza di seduta comoda e spaziosa.

Interamente realizzata in policarbonato, materiale resistente agli urti e agli agenti atmosferici, la sedia Kartell, è adatta anche per l’arredo del giardino.

Una sedia molto invitante con un design organico che ispira comfort, pulizia e stile. Mr. Impossible è la combinazione di design sofisticato e progettazione avanzata della lavorazione della plastica.

Affronta una nuova sfida tecnologica con tecniche di lavorazione altamente sofisticate che consistono nella saldatura di due gusci: la struttura trasparente e la seduta, in una versione a colori e traslucida, si uniscono rendendoli indistruttibili e garantendo un effetto di design davvero sorprendente .

Infatti, nasce dall’idea, apparentemente impossibile (da qui il suo nome), di unire due scocche ovali in policarbonato senza usare colle.

Il sigillo dei due gusci ovali conferisce alla plastica un nuovo effetto bicolore e tridimensionale perché salda una superficie trasparente e colorata insieme senza interruzione, rivoluzionando la percezione del materiale che diventa ricco e iper-tecnologico.

Particolarmente comoda, è caratterizzata dalla forma e si presta all’impiego privato che al contract ed è un elemento di arredo altamente innovativo.

Annunci

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.