Il sistema di mobili RGB di Stefan Diez

I colori nascondono armonie e contrasti che interagiscono abbastanza da soli“, ha commentato Vincent van Gogh.

Lasciare che i colori parlino da soli e quindi creare costantemente nuove impressioni è qualcosa che anche il sistema di mobili “rgb” di Stefan Diez raggiunge.

Insieme a Burgbad, il designer ha presentato questo concetto piuttosto straordinario nel 2019: pannelli di vetro semitrasparente nei colori di base di rosso, verde e blu sono appesi verticalmente a delle guide di montaggio.

Come se stessi utilizzando un kit di costruzione modulare, puoi quindi assemblare rapidamente volumi, scaffali e pareti divisorie.

Nessuna vite visibile, nessun dettaglio fastidioso, niente fronzoli. Rgb parla da solo, senza alcuna decorazione“, riferisce Stefan Diez.

L’attenzione in “rgb” è sulla flessibilità. Anche un bambino può semplicemente ruotare i pannelli nelle guide di alluminio o rimuoverli.

La struttura modulare del sistema offre molte possibilità di combinare i pannelli colorati di vetro a volontà.

Una volta che tutti i componenti sono nel posto desiderato, tutto ciò che serve è la luce per dare vita a rgb: le ombre proiettate dalle superfici colorate brillano molto viaggiando lungo il muro e seguendo la posizione della sorgente luminosa.

L’impressionante interazione di luci e ombre che si ottiene con “rgb” non deve assolutamente limitarsi al bagno.

In effetti, il sistema di arredamento modulare multifunzionale si adatta a qualsiasi spazio abitativo, sia esso un corridoio, la cucina o la sala da pranzo e può essere adattato per svolgere la funzione specifica esattamente come richiesto.

Pareti laterali e pannelli di base possono essere inseriti, così come cassetti e cestoni. Un velo colorato di rosso, verde e blu copre delicatamente lo spazio di archiviazione, portando con sé calma visiva.

Quello che mi interessa è quanto lontano puoi effettivamente andare”, afferma Stefan Diez.

Forma minimalista, materiali lussuosi, rgb può essere utilizzato praticamente ovunque: nel bagno, nel corridoio, nel soggiorno o in cucina, ovunque, dove lo spazio di archiviazione o la superficie di lavoro dovrebbero essere collegati con trasparenza e colore.

rgb rinuncia completamente al pannello posteriore, in quanto il lato di chiusura posteriore è garantito dal muro esistente, difa ttro quindi includendo l’architettura esistente.

Ecco allora che piastrelle, carta da parati, pareti piastrellate e il loro colore o motivo entrano nel concetto di design di rgb.

La sovrapposizione di colore media tra parete e mobili, creando miscele armoniose e tonalità di colore assolutamente uniche.

Gli elementi di arredamento semi-trasparenti di rgb creano una connessione con la stanza e creano nuove impressioni di colore a seconda della situazione della luce.

Che si tratti di luce diurna, luce funzionale o scenari LED messi in scena dalla luce: rgb brilla e riflette la luce in un’ampia varietà di tonalità.

Interessante anche che il materiale non aggiunge solo colore alla stanza, ma porta anche trasparenza. L’impatto visivo dei moduli in vetro è molto leggero e offre spazio di archiviazione senza un aspetto pesante.

rgb conferisce all’ambiente un aspetto generale più ordinato: indipendentemente da ciò che rgb contiene, il vetro colorato semitrasparente filtra tutti gli altri colori in modo che siano visibili solo i contorni monocromatici.

Grazie a questo effetto, gli oggetti conservati all’interno di rgb rimangono visibili ma sembrano più ordinati e omogenei.

RGB_BURGBAD_STEFAN DIEZ.jpg
Il sistema di mobili RGB di Stefan Diez per Burgbad

 

Annunci

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.