La cassettiera Chest of Drawers di Tejo Remy

Con la cassettiera Chest of drawers, dal 1993 e distribuita dal marchio olandese Droog, Tejo Remy ha scritto un capitolo della storia del design, e non solo perché nel frattempo la cassettiera è stata accolta nella collezione permanente del MoMA a New York e viene battuta nelle grandi case d’asta per somme a cinque cifre.

Questo mobile rappresenta una concezione e un approccio al design nuovi, sperimentali, intelligenti e anche spiritosi, di cui Droog è stato nettamente il promotore.

Già in occasione della prima presentazione internazionale di quattordici prodotti al Salone del Mobile 1993 a Milano, Droog, fondato dalla storica del design Renny Ramakers e dal designer di prodotti Gijs Bakker, ha suscitato un’ondata di entusiasmo.

Fin dall’inizio Droog collabora con diversi talenti del design, fra cui nomi del calibro di Tejo Remy, Hella Jongerius, Marcel Wanders o Richard Hutten, che già da tempo hanno raggiunto lo status di star nell’ambiente del design. Droog significa secco, asciutto, ed è proprio così che sono i prodotti distribuiti dal team: basati su idee chiare che vengono messe in pratica con altrettanta chiarezza.

I prodotti Droog sono innovativi, campionati, riciclati, sempre minimalisti. Sono irritanti e sorprendenti perché decodificano le nostre abitudini d’uso e di approccio visivo, aprendo nuove prospettive nel rapporto con gli oggetti di utilizzo quotidiano.

È quello che fa anche il Chest of drawers. L’insolita cassettiera è composta da venti cassetti usati, realizzati nei più svariati materiali: legno, metallo, plastica. Intorno ad ogni cassetto Remy ha costruito un nuovo contenitore di legno, ha poi impilato i cassetti in qualche modo, legando il tutto con una cinghia di tessuto. Ogni cassetto è numerato e porta la firma di Tejo Remy. Ciascun elemento di questo mobile è quindi diverso dagli altri ed è un pezzo unico all’interno di un grande unicum.

Sotto molti aspetti il Chest of drawers è un mobile coinvolgente e un prodotto esemplare della filosofia del marchio Droog. Tejo Remy ha ridato vita a cassetti troppo antiquati o inutilizzati, ma la sua opera va ben oltre il semplice riciclaggio di oggetti e materiali in un prodotto nuovo e diverso.

Quello che è in gioco è anche il riutilizzo di idee e concetti, una nuova interpretazione del cassettone come pezzo di arredamento. Inoltre Remy non ha previsto una forma fissa per il Chest of drawers. Ognuno può ricomporre il cassettone come preferisce e tutte le volte che vuole, a seconda delle proprie esigenze o in base ai propri gusti. E questa composizione di cassetti può essere integrata con altri oggetti, anch’essi tenuti insieme dalla cinghia.

Il fruitore viene quindi attivamente coinvolto nel design.

chest_of_drawers_01.png
La cassettiera Chest of Drawers di Tejo Remy per Droog Design




Annunci

1 Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.