La poltrona MAgriTTA di Sebastian Matta

Sebastian Matta (1911-2002) ha progettato questa seduta nel 1970 per omaggiare l’amico-collega pittore surrealista René Magritte.

Nel suo autoritratto del 1964 “The Son of Man”, Magritte lancia due suoi marchi di fabbrica: la mela e la bombetta che lo accompagneranno in moltissimi altri suoi dipinti, tanto da divenire un marchio di fabbrica del famoso pittore.

In questo quadro, Magritte si raffigura con addosso un abito nero, una bombetta e una cravatta rossa.

Il tema surrealista è enfatizzato dalla presenza della mela verde galleggiante a mezz’aria che nasconde il suo volto, che nasconde ciò che si vuole vedere.

In questa seduta, Matta ha modificato anche enfatizzando l’aspetto ludico il dipinto dando vita ad una bombetta in fibra di vetro, sottosopra con al suo interno una mela di schiuma verde. Quando ci si siede, la schiuma della mela si comprime nel cappello.

Matta l’ha chiamata MAgriTTA, che rappresenta la fusione dei nomi Magritte e Matta.

Inizialmente MAgriTTA è stata prodotta da Simon Gavina, ora invece è a catalogo Gufram.

The Son of Man.jpg
Il quadro “The Son of Man” di René Magritte

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.