Cesare Pallavicino

BIOGRAFIA

Cesare Pallavicino nasce nel 1893 a Roma, ove consegue la laurea in ingegneria nel 1920.

Ottiene il diploma di costruttore aeronautico nel 1922 al Politecnico di Torino. Nel 1923 è al Genio aeronautico.

Nel 1925, colpito da una scheggia durante un esperimento di tiro in volo, perde l’occhio destro ed è costretto a rinunciare al pilotaggio.

Partecipa ai congressi aeronautici di Roma nel 1927, di Washington nel 1929, dell’Aia nel 1930.

E’ ingegnere progettista presso la Breda nel 1927; il suo Breda 27 viene acquistato dall’aviazione di Chiang Kai-schek in Cina.

Nel 1935 diviene capo progettista della Caproni. Nel 1946 progetta la Lambretta e nello stesso anno si trasferisce in Argentina dove insegna all’Università di Cordoba.

Rientra in Italia nel 1950 e muore a Bergamo nel 1976.

 

CESARE PALLAVICINO DESIGNER

L’Innocenti inizia a produrre la Lambretta ideata da Cesare Pallavicini nel 1947, un anno dopo it trionfale debutto della Vespa, progettata da Corradino D’Ascanio.

I due scooter si differenziano nel dettato morfologico: la Vespa e a carrozzeria portante, la Lambretta a struttura tubolare, ridefinita in seguito da Pier Luigi Torre.

Questa differenza morfologica, si deve principalmente alle due tendenze progettuali dominanti nel cameo dell’ingegneria aeronautica”.

Come ricorda Koenig, “Sapendo che D’Ascanio era, alla Piaggio, fra i sostenitori delle strutture a guscio portante, mentre Pallavicino, alla Caproni, perseguiva la via del traliccio tubolare metallico, si comprende che la sostanziale diversità fra i due scooter ha dirette origini aeronautiche.

Ne l’una ne l’altra configurazione sarebbero mai venute in mente ad un progettista di motociclette… solo a due ingegneri aeronautici”.

Lambvretta 125 e.png
Lambretta 125E – 1953/1954

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.