Il tavolino Tod di Todd Bracher

Il tavolino Tod è stato progettato da Todd Bracher per Zanotta nel 2005.

Con la sua curva distintiva, il tavolino Tod realizzato in polietilene laccato lucido stampato in rotazionale, si adatta perfettamente al divano o alla poltrona nel soggiorno e aiuta a mantenere le cose a portata di mano come comodino in camera da letto.

Nella sua forma c’è un ruolo funzionale: si allunga verso l’alto per occupare meno spazio fisico e visivo.

La sua linea organica serve anche da collegamento visivo tra il pavimento e la superficie del piano.

Questa organicità contrasta le consuete forme rettangolari degli altri elementi dell’arredo ai quali è affiancato. Il tavolino è per questo stato progettato pensandolo non da solo ma sempre accanto a qualcosa d’altro.

Progetto nato dalla mente intelligente di un giovane designer, Todd Bracher, oggi pienamente riconosciuto ma che Zanotta ancora una volta ha avuto la capacità di scoprire per tempo, introducendolo al mondo del design italiano (e quindi internazionale) e permettendogli di esprimersi liberamente nello sperimentare forme e tipologie.

Con un diametro di 55 cm il tavolino, offre spazio sufficiente per una lampada, riviste, un dispositivo audio o per la decorazione.

Nella sua forma intrinsecamente lineare, la curva e l’asimmetria del tavolino Tod di Zanotta sembrano particolarmente spiritose e creano un accento delizioso nel tuo salotto o camera da letto.

Le forme, sono quelle di un tavolino monomaterico (in polipropilene laccato lucido), dalle curve molto pronunciate, con base compatta ma stabile, il corpo centrale molto snello e il piano di appoggio dalle dimensioni generose (nelle intenzioni del designer americano la silhouette di Tod è un omaggio a una famosa modella!), che lavora formalmente su un profilo asimmetrico che sembra mettere in movimento l’oggetto, rendendolo ancor più leggero alla vista.

Annunci

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.