La poltroncina 905 di Vico Magistretti

Nel 1964, Vico Magistretti disegna per Cassina la sedia 905, modello straordinario ancora oggi in produzione.

La sedia è realizzata in due materiali: il legno e il cuoio, una soluzione all’epoca originale ed unica. Le gambe  sono cilindriche, i braccioli ad arco e il rivestimento, per l’appunto in cuoio.

La seduta autoportante, è stata realizzata in un unico pezzo di cuoio rinforzato invece di due parti cucite come nella versione originale e, come lo schienale, segue delicatamente la struttura con apparente semplicità grazie alla maestria della lavorazione di Cassina.

Mentre le cuciture decorative del primo modello sono state rimosse per offrire un design ancora più essenziale, il retro della sedia ha mantenuto la cintura in cuoio con funzione non solo decorativa ma anche di supporto allo schienale, offrendo maggior comfort.

Cassina, fino all’anno 2000 ha prodotto il modello come originale, poi d’accordo con la Fondazione Magistretti ha apportato le lievi modifiche sopra descritte.

Contraddistinta da un aspetto elegante, è apparentemente semplice in realtà nasconde una lavorazione particolarmente complessa che è ennesima conferma della genialità progettuale di Vico Magistretti.

Cassina ha applicato la sua esperienza per rilanciare questo capolavoro utilizzando metodi di produzione innovativi e accentuando le caratteristiche funzionali della sedia con dettagli estetici.

La struttura, realizzata nella falegnameria Cassina in legno massello di frassino o noce Canaletto, è rappresentativa dell’abilità dell’azienda di unire perfettamente l’artigianalità tradizionale alla tecnologia sofisticata delle macchine a controllo numerico a 5 assi di ultima generazione.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.