La scrivania Action Office 1 di George Nelson e Robert Propst

Annunci

Con abbondante spazio sul retro per appendere documenti e i leggeri cassetti estraibili sul davanti, la scrivania Action Office di George Nelson del 1964 fu una sorta di sveglia per lo stantio settore dei mobili per ufficio.

La bassa scrivania era soltanto una dei molteplici componenti di una serie dal design rivoluzionario, che avrebbe alterato per sempre l’aspetto tradizionale degli uffici.

L’Action Office 1 fu un concetto partorito dalla mente di Robert Propst, impiegato di Herman Miller, dopo tre anni di ricerche sulla cultura degli uffici americani.

Gli studi di Propst lo indussero a concludere che l’ufficio americano era “una terra sterile che toglie vitalità blocca il talento, frustra la performance“.

Secondo il suo parere, ciò di cui un ufficio aveva bisogno non erano soltanto sedie e scrivanie, ma qualcosa che ormai oggi è dato per scontato: un sistema di arredo dedicato.

George Nelson, allora direttore del design di Herman Miller, ricevette l’incarico di trasformare i suggerimenti di Propst in elementi coerenti, e cosi disegnò una scrivania bassa, una scrivania alta, un mobile con armadietti, e una console per le comunicazioni.

Le scrivanie avevano delle ribaltine da chiudere alla fine dell’attività lavorativa, e che rimanevano aderenti alla superficie della scrivania per evitare che i cassetti della corrispondenza diventassero troppo alti. Infine, era facilmente accessibile un’area specificatamente usata per l’archiviazione dei documenti.

La scrivania invece, era concepita per un uso meno formale, per riunioni o per quando gli impiegati avevano necessità di sgranchirsi le gambe, mentre la console per le comunicazioni era la sede nella quale effettuare le proprie conversazioni private.

Tutti questi pezzi sono caratterizzati da una base di alluminio lucido e da superfici di legno e hanno tutti bordi smussati invece di spigoli, per incoraggiare un’atmosfera complessivamente meno aggressiva.

Nel 1965 Herman Miller affermò che la serie di mobili per ufficio Action Office 1 era destinata a “una nuova razza di intellettuali, scrittori, scienziati, professionisti e dirigenti interessati alla produttività personale”.

L’Action Office 1 fu prodotto da Herman Miller fino al 1970. Benchè abbia subito nel corso degli anni vari i ritocchi di design, l’originale George Nelson è uno schema elegante che tuttora ispira simpatia.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.