Aldo Cibic

Annunci

BIOGRAFIA

Aldo Cibic nasce nel 1955 a Schio (Vicenza).

Autodidatta, nel 1980 si trasferisce a Milano: tra i primi partecipanti al gruppo Memphis, con Marco Zanini e Matteo Thun nello studio Sottsass Associati.

Tra il 1981 e il 1987 disegna mobili e oggetti per Memphis.

Nel 1989 apre a Milano lo studio Cibic & Partners. Fonda Standard nel 1990, per la produzione di arredi e oggetti di sua ideazione.

Nel 1991 progetta Casa Coin a Venezia. Tra il 1994 e il 1995 la Borsa di Istanbul e tra il 1997 e il 1998 l’area partenze dell’Aeroporto Catullo di Verona.

Nello stesso periodo attende alla ristrutturazione e all’arredo di Corso Como Hotel a Milano.

Nel 1996 disegna la collezione di lampade in vetro di Murano per AV Mazzega.

Docente alla Domus Academy e alla facoltà di architettura del Politecnico di Milano, nel 1997 progetta per Esprit it flagship store a Düsseldorf.

Nel 1998 disegna la collezione Home Smart Fitness e nel 2000 la lampada Coco per Foscarini.

Nello stesso anno gli interni e gli esterni dell’headquarter di i.Net. Tra il 1999 e il 2001 progetta le “gallerie espositive” Natuzzi e punti vendita di tutto il mondo.

Vive e lavora a Milano.

ALDO CIBIC DESIGNER

Nell’80 Sottsass ha deciso che potevamo fondare uno studio insieme, in società, il nome era Sottsass Associati” dichiara Aldo Cibic nell’intervista apparsa sul sito Internet Lezioni di design.

Nello stesso periodo nasceva Memphis.

Memphis per Sottsass era la continuazione della sua storia, per me era un salto dalla provincia, dai piccoli lavoretti che avevo in provincia, a una situazione estremamente eccitante, e fondamentale per la mia vita.

Per me essere arrivato a Milano all’inizio degli anni ’80 e stato un cambiamento radicale di vita, perchè in effetti l’inizio degli anni ’80 è stato il momento in cui un sacco di cose stavano succedendo, e credo di essermi trovato nel posto giusto, al momento giusto.

Le mie prime realizzazioni della Memphis, vedendole anche a posteriori, mi rappresentano in quanto io per certi versi ero il lato meno estremo, più classico, diciamo, di quella che è stata la produzione Memphis“.

Aldo Bassi visita la personale del 1999, nelle logge della basilica Palladiana di Vicenza, dal titolo “Aldo Cibic Designer“.

Ruota attorno a tre momenti della sua attività: Memphis, naturalmente, l’esperienza come progettista imprenditore nel 1990 con Standard, cioè la progettazione, produzione e commercializzazione di una propria collezione di arredi e oggetti per la casa, meno innovativi di quelli memphisiani, ispirati invece a un’idea di “funzionalità calda e piacevole”.

Infine le ricerche più recenti del 1998 di Smart Home Fitness: “un concept di oggetti d’arredo gradevoli che rivelano altre funzioni, alcune più specifiche e realmente applicabili a un’idea di fitness non tecnologico, altre riferite al relax e alla meditazione”.

Ad esempio una scala per arrampicarsi che termina in uno scaffale-libreria, una panca per rilassarsi ma dove fare ginnastica, o ancora una libreria su cui fare, anche, free-climbing.

Proprio questi ultimi prodotti, alcuni dei quali forse utopici o improbabili, indicano con chiarezza la direzione attuale del lavoro di Cibic…

Da una parte…rarefare progetto e produzione, dall’altra dare spazio a una mutata concezione del design, che torni a riflettere sul concetto d’innovazione, in senso tipologico, funzionale, in qualche modo etico-sociale.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.