Il divano Strips di Cini Boeri

Il divano Strips proviene da una delle collezioni più iconiche di Arflex ed è parte integrante della storia del marchio.

La sua modularità consente infinite configurazioni, ottenendo il premio Compasso D’Oro nel 1979 e, la visualizzazione in vari musei in tutto il mondo, come alla Triennale di Milano, a Tokyo, al Moma di New York.

Disponibile come divano, letto o divano letto, Strips è caratterizzata da rivestimenti trapuntati completamente sfoderabili.

Progettato Cini Boeri nel 1972, architetto che ha sempre cercato di realizzare idee innovative per migliorare la qualità della vita.

Arflex chiede di avere un divano semplice da produrre e facile da vendere. Nasce così un divano dove il design è basato sul rivestimento e non più sulla struttura.

Fortemente ispirato dalle opere di Christo, decide così di imballare un divano e di renderlo completamente sfoderabile e lavabile.

Questo concetto è stato applicato alla collezione Strips, rendendolo sicuramente un prodotto rivoluzionario, tanto che oggi è considerato un “evergreen”.

L’innovazione è una componente fondamentale nella selezione dei materiali: Cini Boeri per questo divano sceglie un’imbottitura con poliuretano indeformabile per garantire il comfort della seduta, posizionata su un’anima in legno, ed è la prima a farlo.

Un pezzo storico del disegno industriale italiano, un best seller amato e premiato e successivamente declinato in diverse interpretazioni.

Un prodotto versatile e attuale, grazie anche all’impiego di tecnologie moderne nella produzione e all’estrema praticità.

Nella versione divano-letto viene totalmente stravolto il concetto di day-bedding: la fodera trapuntata si apre comodamente attraverso una cerniera e si trasforma in un moderno sacco a pelo, comodo come un letto e ben lontano dai divani letto che generalmente hanno un’estetica omologata, basata sui sistemi di apertura del letto sempre tutti troppo simili e poco originali.

Oltre a divani monoblocco, Strips è anche poltrona, letto, divano letto e un sistema di elementi vastissimo dalla modularità pressoché infinita. Scarica la scheda tecnica e richiedi un preventivo per le soluzioni modulari.

Garantita da una concezione davvero originale di day-bedding: una trapunta apribile con cerniera lampo che trasforma la versione divano-letto in una raffinata interpretazione del sacco a pelo.

Comodo come un vero letto. Composto da monoblocchi di poliuretano espanso, a densità graduata, con rivestimento trapuntato estraibile, Strips è davvero unico nel genere.

Un divano che ricorda un letto e che invita al relax: Strips ha conquistato il mondo del design.

La semplicità delle linee viene infatti ammorbidita da un effetto trapunta che ricorre in tutta la struttura.

Un divano da vivere, dal fascino moderno e a tratti pop, in grado di caratterizzare e riempire l’ambiente con pochi elementi ma in maniera efficace e divertente.

Dall’intervista rilasciata da Cini Boeri nel 1972: “Arflex mi chiese di disegnare un sistema di facile produzione e vendita.

Ho cosi creato un divertente gioco che riprende un vestito, utilizzando una struttura schiumata, e cercando di riportare la morbidezza della piuma dei vecchi cuscini nel rivestimento. Un vestito toglibile, lavabile e cambiabile.

Di qui è nata la trapunta morbida” (…)(…) “Cosa vuoi che ti dica, questi strepitosi Strips, disegnati nel ’72, quando speravamo di smitizzare i divani, i letti, le poltrone, simboli design-ricchezza, con questi fagotti morbidi sui quali arrangiarsi, nei quali infilarsi, lavabili, disfabili, rifacibili, snodati, proposti e sostenuti dall’Arflex, devo ammettere con grande fede e buona volontà… hanno avuto, con il passare degli anni, un successo incredibile.”

strips_Cini Boeri.jpg
Il divano Strips di Cini Boeri per Arflex

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.