La lampada Sanremo di Archizoom

Archizoom Associati gruppo di architettura radicale, fu fondato nel 1966 a Firenze da quattro architetti: Andrea Branzi, Gilberto Corretti, Paolo Deganello e Massimo Morozzi ai quali dal 1968 si aggiunsero i due designer Dario e Lucia Bartolini.

Anche se attribuita agli Archizoom, Dario Bartolini (Trieste, 1943), nel 1968 per Poltronova progetta la lampada Sanremo.

Dario Bartolini, progetta questa lampada da terra, come regalo di fidanzamento per la propria fidanzata e sua futura sposa Lucia Morozzi, a una festa di fidanzamento nella romantica cornice sulla spiaggia di Roccamare, nel sud della Toscana, in una villa progettata da Ernesto Nathan Rogers.

Bartolini ricorda: “Dato che dovevamo essere architetti professionisti, molte persone non potevano capire cosa stavamo facendo. In realtà molti dei nostri oggetti sono stati creati per ragioni diverse da quella dell’architettura: una festa di fidanzamento, un matrimonio. Ogni occasione era abbastanza buona da materializzare la nostra visione del mondo.

Sanremo è costituita da un esile fusto metallico e da una chioma, simile a quella di una palma stilizzata, formata da foglie lanceolate di metacrilato trasparente che irradiano la luce.

Il prototipo (il regalo di fidanzamento) prevedeva anche un sonoro, simile al canto di un grillo, che è stato eliminato nella produzione seriale.

La lampada da terra Sanremo ha base e tronco in lamiera di acciaio laccato perlata, plexiglass tagliato a laser nella forma di una palmetta, altezza 230 centimetri.

La lampada Sanremo è un pezzo tipicamente ironico che esprime l’obiettivo del Design Radicale le cui caratteristiche formali era la manipolazione semantica dei significati socio-culturali consolidati all”epoca.

Sanremo si impone come icona mondiale dell’italian design.

lampada-sanremo.jpg
La lampada Sanremo di Archizoom per Poltronova
Annunci

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.