La poltrona Tulip di Jeffrey Bernett

Lo stile di Jeffrey Bernett è sicuramente moderno senza eccessivi richiami nostalgici al bel tempo andato dei Maestri e senza azzardate fughe in avanti.

Nel tenere questo equilibrio Jeffrey Bernett è aiutato dall’attenzione che pone nei processi produttivi e nei dettagli costruttivi che sono una costante del suo lavoro, cosi come l’impegno per la funzionalità e semplicità degli oggetti, alla ricerca di una segreta armonia delle forme.

Su queste basi, Bernett ha fondato a New York nel 2002 lo studio Consultants for Design Strategy (CDS), affermandosi come consulente multidisciplinare.

Non a caso è tra i primi designer americani a collaborare con aziende europee presenti sul mercato USA, come B&B Italia, Cappellini e Boffi, oltre che con importanti marchi americani dell’arredamento, come Knoll International.

Bernett inizia a collaborare con B&B Italia nel 2000 per realizzare la poltroncina Tulip, prima di una serie di sedute, di varia tipologia, tutte accomunate da un analogo imprinting formale: il contrasto tra la leggerezza della base metallica e la plasticità accogliente della seduta.

Nel caso di Tulip, sul perno rotante della base, appoggiato a un disco in alluminio spazzolato lucido, si innesta come un bocciolo un volume a coppa nel quale e intagliato il profilo della seduta.

Una base d’appoggio che riflette una porzione della scocca a enfatizzarne la “sfericità“, due tagli incisi nello schienale e un soffice cuscino per la seduta la rendono accogliente e confortevole.

La poltrona è il risultato di una calibrata proporzione di spessori e raccordi di linee rette e curve, una poltrona girevole a 360° che consente un’ampia flessibilità d’uso.

Poltrona Tulip_Jeffrey Bernett_B&B Italia.jpg.jpg
La poltrona Tulip di Jeffrey Bernett per B&B Italia

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.