Il mobiletto Comodo di Achille Castiglioni e Giancarlo Pozzi

Nel corso della sua carriera, Castiglioni ha lavorato per elevare il design a un livello sempre più elevato di sintesi, riducendo il design fino al midollo ed eliminando ogni cosa superflua.

Una delle tante prove di questo approccio è Comodo del 1988, ora a catalogo Karakter Copenhagen.

Comodo è un mobile versatile disegnato da Achille Castiglioni e Giancarlo Pozzi.

È costituito da un lungo stelo in metallo, montato su un treppiede e che sostiene un mobile in legno.

Il mobile è decentrato e ha un coperchio a forma di vassoio che si apre e si chiude con cerniere.

Questo elegante progetto multiuso può essere utilizzato come comodino, vassoio, tavolino o semplicemente come contenitore.

Un progetto che nasconde, ricopre, contiene, si allunga, si impila:  è infatti tante cose insieme: un comodino da tenere vicino al letto, capace di diventare anche un vassoio, un contenitore adatto a custodire collezioni di monete o francobolli.

E perchè no? Un tavolino da avere a portata di mano vicino ad una poltrona o alla televisione, sul quale appoggiare il giornale o una tazza di caffè, un cassetto, o più cassetti, nel quale riporre, conservare gli oggetti più svariati.

Pratico ed elegante, ovunque si trova non disturba, non si impone, ma è di compagnia in ogni ambiente, quasi fosse sempre pronto a svolgere e suggerire le più diverse funzioni.

Voci piuttosto accreditate, sostengono che Castiglioni, essendo un grande fan dei dolci, ha usato il suo Comodo per conservare le caramelle.

Un complemento d’arredo versatile che caratterizza l’approccio progettuale di Castiglioni.

comodo_karakter copenhagen_castiglioni pozzi.jpg
Il mobiletto Comodo di Achille Castiglioni e Giancarlo Pozzi per Karakter Copenhagen

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.