La lampada Colombo 626 di Joe Colombo

Un giorno Joe Colombo, rientrò in studio con una lampadina alogena, recuperata in una fiera, all’epoca utilizzata solo come illuminazione industriale, e disse ai collaboratori: “Ora creiamo una lampada per la casa, così eliminiamo i lampadari!”.

Così con una singola lampadina, del cavo elettrico e una semplice lamiera a fare da parabola riflettente, in ultimo fu aggiunta un’asta: nacque nel 1970 la lampada Alogena, ancora oggi in produzione, da Oluce.

La lampada che venne mesa in produzione nel 1972, dopo la morte di Joe Colombo venne rinominata Colombo 626, in omaggio al suo geniale inventore.

E’ stata la prima lampada a luce indiretta alogena destinata all’illuminazione di interni, è costituita da un corpo lampada in lamiera di metallo verniciato a fuoco, da applicare a uno stelo verticale nelle versioni da terra, da parete e da soffitto e provvista di un dimmer, un regolatore dell’intensità luminosa inserito nel corpo illuminante.

E’ spostabile verticalmente a diverse altezze e orientabile in tulle le direzioni.

Fu progettata per una lampadina alogena, di forma allungata, da 500 watt, quando in serie non esisteva neppure la parabola riflettente, ma solo i due portalampada da applicare agli estremi.

Intorno alla lampadina è nato quindi il corpo lampada con un elemento in lamiera esterno, con asole allungate per permettere il passaggio dell’aria e di disperdere il calore dell’elemento interno costituito dalla parabola riflettente.

Base, stelo cromato e riflettore orientabile risponde alle esigenze di pulizia delle forme e funzionalismo tecnologico che accompagnano il pensiero ed il disegno del grande designer.

La lampada Colombo 626 è disponibile nella versione da terra, da sospensione e applique.

 

Lampada 626 Colombo_Oluce.jpeg
La lampada 626 di Joe Colombo per Oluce

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.