La serie di bicchieri Smoke di Joe Colombo

Disegnato nel dicembre 1963 da Joe Colombo, per Arnolfo di Cambio, è il primo bicchiere che abbandona la forma simmetrica tradizionale per adottare una forma asimmetrica.

Grazie a questa insolita morfologia, il bicchiere viene trattenuto nell’incavo tra il pollice e l’indice senza necessità di serrare le dita.

Appartiene a uno studio per consentire l’uso del bicchiere nei cocktail party mantenendolo stabile nella mano e permettendo alle dita di reggere contemporaneamente una sigaretta o altri oggetti.

L’altra mano, in questo modo, rimane libera per salutare o per servirsi il cibo.

Lo Smoke però non è stato ideato solo per venire incontro alle esigenze di chi fuma o di chi partecipa a un pranzo in piedi, ma è stato progettato e poi utilizzato da persone che hanno difficolta ad articolare le dita e sono portatori di una protesi; un prima passo versa la progettazione per diversamente abili di cui all’epoca non si parlava ancora.

Intramontabile, nonostante i suoi quasi cinquant’anni di vita, stupisce da sempre per l’originalità del design.

Realizzato in cristallo soffiato a bocca e lavorato a mano, fa parte di una completa serie di bicchieri per la tavola con gli eleganti modelli da vino e acqua, caratterizzati dalle raffinate proporzioni.

Nello stesso tempo ironico e funzionale nello studio ergonomico della base, Smoke è un classico della produzione Arnolfo di Cambio.

 

Joe Colombo Smoke.jpg
Schizzo del bicchiere Smoke di Joe Colombo per Arnoldo di Cambio

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.