La sedia pieghevole SE18 di Egon Eiermann

Annunci

L’ormai iconica sedia pieghevole tedesca è in produzione dal 1952 e a tutti gli effetti è considerata un classico del design internazionale di lunga durata.

La sedia pieghevole SE18 ha vinto il Good Design Award al Museum of Modern Art di New York nel 1953 e la medaglia d’argento alla Triennale di Milano nel 1954.

Progettata da Egon Eiermann, a suo tempo ebbe a dire: “La sedia è un oggetto complicato. il design di una sedia lo sa, ci sono infinite possibilità e molti problemi: la sedia deve essere leggera, deve essere forte e confortevole allo stesso tempo. È quasi più facile costruire un grattacielo che una sedia “.

Il telaio della sedia è in legno massello di faggio, con il particolare delle gambe conicamente rastremate. Sedile e schienale sono in multistrato di faggio impiallacciato. La sedia è robusta e confortevole, una sedia pieghevole che rende la seduta un vero piacere.

Sin dal 1952, la sedia è a catalogo Wilde + Spieth, fabbrica che si trova appena fuori Stoccarda e dove ogni pezzo è ancora fabbricato a mano con le tecniche di lavorazione tradizionali.

La SE 18 è una sedia estremamente funzionale che richiede pochissimo spazio, una sedia che si distingue grazie alle sue linee stravaganti, al design minimalista ed emozionante, alla costruzione solida e che può essere anche impilata.

Fu un successo straordinario e il designer in una intervista disse: “Non si può fare di meglio!“.

Nel frattempo, dopo quasi 70 anni, ha superato in modo convincente anche la prova pratica, senza perdere nulla del suo fascino originale.

La sedia pieghevole SE18 di Egon Eiermann per Wilde + Spieth

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.