La sedia T di William Katavolos, Douglas Kelley e Ross Littell

Annunci

La Sedia a T,  non ti lascia indifferente anzi ti colpisce soprattutto per curiosità;

è stata progettate da William Katavolos, Douglas Kelley e Ross Littell nel 1952 come parte della collezione “New Furniture” per Laverne.

Chiamata “sedia a T” per via de telaio metallico, che era realizzata assemblando diversi elementi a T e il sedile in pelle, questa sedia è davvero un classico del design del XX secolo.

Infatti, sono ospitati nelle collezioni permanenti del MOMA, del Metropolitan Museum of Art e del Louvre.

Le sedie T sono state prodotte dalla Gratz Industries di New York da quando sono state progettate per la prima volta da Katavolos 5nel 1952.

Negli ultimi cinquant’anni la “T chair” di Katavalos è diventata un oggetto di culto nelle varie aste di design, per via della sua limitata produzione ed originalità.

Un esempio iconico di design americano d’avanguardia della metà del secolo che rimane straordinariamente contemporaneo e sorprendente.

Composta di pelle appoggiata su una struttura tubolare in acciaio a forma di T, questa sedia evoca la fusione tra il design modernista pionieristico con l’innovazione lungimirante che è stata celebrata negli anni ’60.

Semplicità, funzionalità e riduzione al minimo indispensabile sono stati i principi prestabiliti del designer: tre punti d’appoggio, una controventatura trasversale e un rivestimento per la seduta dovevano bastare. Per fissare il rivestimento di pelle al telaio sono sate utilizzate viti nascoste.

Il risultato è un design snello e scultoreo che si adatta a qualsiasi interno.

La sedia T di William Katavolos, Douglas Kelley e Ross Littell per Gratz Industries

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.