La sedia Grand Prix di Arne Jacobsen

La sedia 3130 progettata da Arne Jacobsen (architetto e designer danese) nel 1957, poi nominata Grand Prix (dopo essere stata insignita del Grand Prix all’Xl Triennale di Milano nel 1957), non è mai uscita di produzione da parte di Fritz Hansen.

Dopo più di 60 anni è ancora attuale perché efficiente nella tecnologia produttiva, il multistrato piegato, perfettamente ergonomica e dal design gentile, facilmente adattabile a ogni ambiente.

Una sintesi di praticità e funzione: lo schienale accompagna il movimento delle spalle e, rastremandosi verso le reni, alleggerisce la quantità di materiale. Dapprima la 3130 aveva le gambe in legno, e successivamente fu realizzata con la base in metallo (lo stesso usato sul modello 3107).

Grazie ai nuovi metodi di produzione, la sedia Grand Prix è ora disponibile nel design originale, quindi con le gambe in legno.

L’attenzione ai dettagli e il design unico sono una dichiarazione audace ed eccezionale che rende la Grand Prix una icona del design mondiale.

La sedia si integra elegantemente in qualsiasi ambiente, rappresenta un grande esempio di design di mobili che è in grado di influenzare ed elevare un’intera stanza grazie alla sua semplice presenza e bellezza.

La sedia Grand Prix è stata presentata da Fritz Hansen alla Designers Spring Exhibition al Danish Museum of Art & Design di Copenaghen, nel 1957.

Nello stesso anno, la sedia è stata esposta alla Triennale di Milano dove ha ricevuto (come riportato in precedenza) il Grand Prix, la più bella della mostra.

3444_Grand_20Prix_20copie.jpg
La sedia Grand Prix di Arne Jacobsen per Fritz Hansen
Annunci

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.