Il daybed PK80 di Poul Kjærholm

Poul Kjærholm ha progettato il daybed PK80, nel 1957 per la ditta Fritz Hansen.

Il risultato è uno dei disegni più sofisticati e iconici di Kjærholm con una bellezza sorprendente.

Il daybed è una chiara dimostrazione del metodo di Poul Kjærholm che era solito attualizzare modelli storici anche con l’impiego oculato di diversi materiali.

L’ispirazione per il daybed proviene dal Bauhaus, che a sua volta era ispirato agli antichi divani romani, e nel particolare al triclinio romano.

Il daybed PK80 è una seduta essenziale, rivestita in pelle capitonné, che poggia su una minimale struttura in acciao inox satinato.

Il divano letto PK80 è dotato di un sedile in una gamma limitata di tipi di pelle o tela naturale. Poggia su una piastra in compensato verniciato e la struttura è in acciaio inox spazzolato satinato.

Il daybed PK80 è il risultato che ha ottenuto Poul Kjærholm, unendo il sublime con l’assolutamente necessario.

Nel 2004, l’acquisto del PK80 da parte del Museum of Modern Art di New York per le sue gallerie ha riconosciuto il posto naturale del daybed nella storia del design del mobile.

Parte della “Collezione Poul Kjaerholm” di Fritz Hansen, il PK80 si distingue per la sua altezza ridotta e l’estetica distinta. Una forma scultorea che si adatta a qualsiasi ambiente, dal Museum of Modern Art di New York alle aree lounge e di attesa e alle case private.

Un grande classico tutt’ora contemporaneo, disegnato nel 1957, che non dimostra assolutamente la sua età e continua ad essere tra gli elementi di arredo più celebri del modernismo.

pk80-nubuck.png
Il daybed PK80 di Poul Kjærholm per Fritz Hansen
Annunci

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.