La sedia 210/1 di Friso Kramer

Annunci

La sedia modello 210/1, è stata progettata nel 1967, dal designer olandese Friso Kramer ed è stata la prima sedia che ha combinato il  legno con il poliestere. La commissione per il designer venne dalla fabbrica di mobili Wilkhahn, specializzata nella lavorazione del legno. Nonostante il suo design unico e attraente, la sedia è stata in produzione solo per alcuni anni, il che la rende molto rara.

Un esemplare è esposto nella collezione dello Stedelijk Museum di Amsterdam, un altro presso l’abitazione dello stesso designer.

Poteva al momento dell’acquisto essere personalizzata con un rivestimento della seduta, un’opzione aggiuntiva che Wilkhahn offriva ai suoi clienti. Friso Kramer è il figlio del famoso architetto della scuola di Amsterdam Piet Kramer ed ha studiato presso la Scuola dell’Industria e dell’Elektrotechnische e successivamente presso l’Instituut voor Kunstnijverheidsonderwijs come architetto d’interni.

Ha iniziato la sua carriera nel 1945 presso Bureau J.P. Kloos e ha lavorato presso l’ufficio di Frans Paulussen per l’interior design. Dal 1948 al 1963 è stato designer presso la De Cirkel, una fabbrica di mobili in acciaio.

Nel 1963 fonda l’agenzia di design Total Design insieme a Wim Crouwel, Benno Wissing, Paul e Dick Schwartz. Dal 1971 al 1983 è stato art director presso Ahrend. Nel 1977 e 1978 è stata realizzata una retrospettiva del lavoro di Friso Kramer nello Stedelijk Museum di Amsterdam.

Quando ricevette la commessa da parte della ditta Wilkhahn, Friso Kramer immaginò subito una sedia che, per la prima volta, avrebbe combinato i materiali legno e poliestere, materiali che erano familiari a Wilkhahn.

Sebbene l’intenzione di Kramer fosse quella di utilizzare legno lamellare, poiché il legno massiccio in combinazione con il poliestere avrebbe inevitabilmente portato a una costruzione meno logica, alla fine accettò, per ragioni di assortimento, di utilizzare invece il legno massello.

Una delle idee di base era che il legno non avrebbe avuto bisogno di rinforzi trasversali, perché la rigidità della sedia doveva essere ottenuta dallo stampo in poliestere inserito tra le forme esterne in legno. Ciò che sarebbe stato possibile con il legno lamellare non è stato possibile con il legno massiccio.

La combinazione poliestere / legno massiccio, con colle contemporanee, si è rivelata insufficientemente duratura e questo compromesso che dovette accettare si rivelò un disastro.

Fu per questo motivo che la produzione fu interrotta poco dopo l’inizio della stessa, un vero peccato anche perché il design della sedia era innovativo e la sua innovazione è comunque stata importante nella storia del design.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.