La poltrona Capitello di Studio 65

La grande colonna verrà costruita, se non da noi, ma verrà costruita.” Adolf Loos

Il passato non ci appartiene. E’ forse la riserva di caccia di storici ed archeologi. Noi siamo soltanto “architetti operanti”, e del passato ci interessa e conosciamo (si fa per dire) soltanto ciò che, ancora presente, entra in rapporto con noi; pertanto se quest’oggetto domestico, dal capo reclinato, grembo materno fatto poltrona, ha una lontana parentela con un capitello ionico, essa è mediata da presenze assai più recenti.

E’ forse un capitello ionico abbandonato sull’Acropoli di Atene che accoglie il sedere del turista stanco di mitragliare fotografie? (reperto archeologico).

E’ il Capitello tratto da un film di Ursus nella valle dei Ciclopi? (mera suggestione formale).

E’ il Capitello trovato sulla bancarella degli oggetti ricordo fatto a stampo in resina e pasta di marmo? (moderno prodotto di serie per l’industria turistica).

E’ il Capitello stampato sul libro di storia dell’architettura? (pura immagine, valore culturale).

E’ il capitello catalogato dal Vitruvio o scalpellinato dal Palladio? (puro codice/valore consolidato).

E’ il Capitello della Tuilleire a Parigi? (rappresentazione retorica).

E’ il Capitello che mi ricordo scolpito in legno sulla libreria neoclassica dello studio di un vecchio avvocato? (decorazione come elemento di distinzione sociale).

…o forse è la sovrapposizione di tutte queste immagini sedimentate nella memoria, generanti un nuovo oggetto, macroscopicizzato, privato di tutte le sue passate funzioni possibili, proiettato in un contesto diverso, segno di pura coscienza critica?

Per gli amanti dell’architettura greco-romana il “capitellum”, ovvero l’elemento superiore del sostegno delle colonne, è uno degli elementi di maggior suggestione.

Capitello firmata da Studio 65 per Gufram è una poltrona, una seduta che si ispira alla classica forma del capitello ionico e all’eleganza dell’architettura greca. Dal classico al moderno, dall’architettura greca al design contemporaneo. Rovine di giganteschi templi rivisitati in chiave Pop prendono nuova vita e si trasformano in Capitello.

Esposto nei più importanti musei del mondo, fa parte anche della collezione permanente del Metropolitan Museum of Art di New York.

Realizzati in poliuretano schiumato a freddo e densità differenziata verniciato con Guflac questa seduta ha un fascino particolare, diverso, unico.

capitello-gufram-poltrona.jpg
La poltrona Capitello di Studio 65 di Gufram

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.