La libreria Billy di Gillis Lundgren

L’era moderna si divide in prima di Billy e dopo Billy.

L’epoca di Billy ha inizio nel 1978, anno in cui il designer Gillis Lundgren progetta una libreria alla quale invece di un numero di serie viene attribuito un nome maschile e che entra direttamente a far parte dell’assortimento del mobilificio svedese Ikea.

La libreria, costituita da pannelli di truciolato e dotata di cinque ripiani, è semplice, costa poco e risponde al desiderio di una nuova estetica. Il suo successo di vendita è immediato e da allora Billy alloggia i libri di molte persone di ogni ceto sociale.

Stupisce quindi la decisione dell’Ikea di sostituire questo scaffale cosi popolare con un altro, simile ma un po’ più profondo, in cui possano trovar posto anche libri piu grandi e raccoglitori per documenti.

Nel 1990 Billy viene tolto dal commercio. Immediata la reazione dei clienti: “Libri senza Billy?” Il produttore viene sommerso da richieste e lettere di protesta, soprattutto dalla Germania, con tanto di campagna per la raccolta di firme.

Dopo due anni l’Ikea decide di restituire ai client la loro beneamata libreria e ne pubblicizza it ritorno con un annuncio spiritoso: “Ci avete insultati. Ci avete lusingati. Ci avete corrotti. Ce l’avete fatta: Billy è tornato.” Nonostante la sua produzione sia stata interrotta per due anni, Billy e la libreria piu venduta al mondo e lo restera di sicuro ancora per un bel po’.

Annunci

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.