La sedia Quinta di Mario Botta

Prevalentemente un abile architetto, Botta progettò una gamma di mobili per la ditta italiana Alias ​​negli anni ’80. I suoi disegni tendono ad includere un forte senso della geometria, spesso basato su forme molto semplici, ma che creano volumi di spazio unici.

La sedia Quinta è realizzata con tubi in metallo con seduta in lamiera perforata piegata. Quinta fa parte di una serie di sedie (Prima, Seconda, Quarta, Quinta e Latonda) tutte realizzate in metallo verniciato e improntate all’estetica razionalista.

Quinta è più di una sedia: è l’architettura su cui ti siedi.

Progettata nel 1985, questa sedia iconica mostra l’influenza dei mentori di Botta, tra cui Le Corbusier, Louis Kahn e Carlo Scarpa.

La forma dello schienale e del sedile in acciaio scanalato consente di flettere il materiale mentre ci si siede o ci si appoggia all’indietro, aggiungendo un comfort inaspettato.

Le linee architettoniche del design della sedia ricordano il design di Botta per il San Francisco Museum of Modern Art, il suo primo edificio negli Stati Uniti. Un esemplare di questa sedia è ora visibile al Museum of Modern Art.

Una collezione di successo nata dal 1982, dallo stile cosidetto polimaterico, tutte le sedute sono caratterizzate da una struttura in acciaio e la presenza di lamiera forata.

b_PRIMA-601-Alias-223053-rel5eda755c.jpg
Prima la sedia di Mario Botta per Alias
image.jpg
Seconda la sedia di Mario Botta per Alias
768dcb892bfb000f051d26b3ae03a5c9.jpg
Quarta la sedia di Mario Botta per Alias
quinta-mario-botta-alias.jpg
Quinta la sedia di Mario Botta per Alias
BOTTAmario_LatondaLeather_1.jpg
Latonda la sedia di Mario Botta per Alias
Annunci

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.