Il divano Saruyama di Toshiyuki Kita

Saruyama di Moroso è un divano componibile formato da tre elementi, disegnato nel 1989 da Toshiyuki Kita.

L’intuizione arriva sul monte Takasaki, nella Prefettura di Ōita, dall’osservazione dei piccoli e agili macachi giapponesi: liberare l’istinto animale, la giocosità recondita che ogni persona porta nel proprio profondo attraverso la progettazione di una forma, di uno spazio di relazione dove sedersi, sdraiarsi, arrampicarsi.

E’ un progetto visionario, che ha un orizzonte vastissimo di possibili configurazioni spaziali. Nel primo divano, progetto anticipatore di straordinaria poesia, tre moduli di forma geomorfa diversi l’uno dall’altro formano una grande isola di forma circolare; con le Saruyama Islands, il progetto si sviluppa affiancando al primo un arcipelago di isole colorate e indipendenti composto da piccole sedute, chaise longue e tavolini.

Ogni singolo elemento interpreta un movimento, una variazione di flusso, e lo rappresenta in una struttura formale coerente alla natura organica insita nel progetto iniziale.

Sedute multiple a caratterizzazione organica, espressione morfologica della cultura della bellezza e della transitorietà. Tre elementi indipendenti ma complementari, tre forme immutabili accostabili in una sola, unica isola circolare.

Il progetto, come variabile di un paesaggio, assolve così contemporaneamente a diversi modi di star seduti, di vivere la socialità.

Un design particolare, caratterizzato da una forma sinuosa e morbida che lo rende adatto ad ambienti moderni. Riesce facilmente ad attirare l’attenzione, per questo risulta perfetto se posizionato a centro stanza

Tutte le sedute sono in espanso schiumato a freddo ignifugo con struttura interna in acciaio e base in legno.

14872_15-04-2015_6444.jpg
Il divano Saruyama di Toshiyuki Kita per Moroso




Annunci

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.