Il lampadario Pipe Suspension di Herzog & de Meuron

La maggior parte dei lampadari a sospensione pende dal soffitto diffondendo la luce dall’alto verso il basso. In controtendenza rispetto alla tradizione, grazie al suo tubo di acciaio estremamente flessibile e regolabile che culmina con un diffusore poligonale a forma di cono con lenti in policarbonato, il Pipe Sospensione indirizza invece il proprio fascio di luce con grande intensità. Il diffusore in alluminio, rivestito da una guaina trasparente in silicone platinico, è micro-perforato e lascia fuoriuscire dalle pareti laterali innumerevoli scintille luminose che arricchiscono l’aspetto – per altri versi utilitaristico – della lampada, trasformandola in un oggetto quasi fiabesco.

Questo lampadario può essere impiegato per diversi scopi e in diversi ambienti, e quando è raccolto evoca i tentacoli di un polipo. Design dal prezzo contenuto, il Pipe Sospensione rappresenta un’attraente soluzione in grado di abbinare alla funzione dei faretti un’apparenza eterea. Jacques Herzog e Pierre de Meuron, due dei più apprezzati architetti della scena internazionale, hanno disegnato la lampada per il loro ufficio di Helvetica Patria a St. Gallen, in Svizzera, dove l’hanno impiegata dal 1999 al 2004.

Nel 2000-2003 avevano sviluppato il concetto di tubo flessibile nel design dello schermo di un computer per il Prada Epicentre di Aoyama, a Tokyo, con cui avevano trasformato il banale contenitore di plastica grigio in un oggetto al contempo retrò e futuristico. L’opera di Herzog & de Meuron è eclettica, sperimentale ed esplicita, ed in essa l’innovazione è raggiunta attraverso un’approfondita ricerca su materiali, decorazioni e volumi.

Nati entrambi nati a Basilea nel 1950, i due designer hanno seguito due carriere quasi parallele, frequentando le stesse scuole e aprendo uno studio di architettura nel 1978. Nel 2001 Herzog e de Meuron sono stati scelti per dividere a pari merito il premio Pritzker per l’architettura. Il loro progetto più noto è la conversione del gigantesco impianto della centrale elettrica di Bankside, sulle rive del Tamigi, a Londra, nella gloriosa Tate Modern.

Il loro progetto più noto è la conversione del gigantesco impianto della centrale elettrica di Bankside, sulle rive del Tamigi, a Londra, nella gloriosa Tate Modern. Il loro modo di lavorare impostato alla costante ricerca di innovazione ed eccellenza, li ha portati alla collaborazione con Artemide. Fondata nel 1959, Artemide è leader mondiale nel campo dei prodotti per l’illuminazione, e in collaborazione con designer di spicco ha da sempre stabilito nuovi standard e introdotto nuovi concetti.

Il Pipe Sospensione abbina le caratteristiche prestazioni di una lampada a emissioni chiaroscure alle doti funzionali ed estetiche di un braccio flessibile e un cono di riflessione. Pur basato su un design relativamente nuovo, grazie alla potenza e il suo successo il lampadario Pipe Sospensione ha raggiunto immediatamente uno status di superiorità, e nel 2004 si è aggiudicato il Compasso d’Oro per il suo aspetto flessibile, agile ed elegante.

A catalogo Artemide, prezzo da 700,00 euro.

Annunci

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.