Il sistema per ufficio Joyn di Ronan & Erwan Bouroullec

Quando nel gennaio 2001 i giovani designer francesi Ronan ed Erwan Bouroullec hanno iniziato a progettare un nuovo sistema di arredo per ufficio si sono prima di tutto concentrati sull’idea di un grosso tavolo: doveva essere un piano di lavoro spazioso, di proporzioni generose, qualcosa di più grande dal punto di vista delle dimensioni di una scrivania per una sola persona. L’idea di un tavolo con uno spazio di lavoro flessibile intorno per più persone veniva loro da un ricordo di vita vissuta, il grande tavolo intorno al quale era solita radunarsi la loro famiglia.

Il sistema per ufficio Joyn è molto innovativo; parti della grande superficie del ripiano del tavolo possono essere fissate a una trave centrale di sostegno che si appoggia su due cavalletti. L’intero sistema funziona con un ingegnoso sistema di incastri a pressione che non necessita di viti e cacciaviti. I cavi di alimentazione degli strumenti elettronici scorrono all’interno di una canalina centrale ad elevata capacità che funge da piano rialzato. In questo modo tutti i cavi possono essere fatti scorrere nella canalina, collegando tra loro tutti i normali strumenti da ufficio.

Il sistema Joyn aspira alla medesima flessibilità consentita da un telefono cellulare o un computer laptop. Anche l’ufficio di conseguenza raggiunge una sua dinamicità specifica, adeguandosi sistematicamente alle necessità in continua trasformazione. «Il nostro ufficio non è “giocoso” nella piena accezione del termine» ha detto Ronan Bouroullec in un’intervista, «ma la sua flessibilità offre una certa semplicità e duttilità, lasciando spazio al movimento». II sistema per ufficio Joyn è un sistema aperto che contempla la diversità dei posti di lavoro e incoraggia la comunicazione tra le persone, il networking e l’interazione, abbattendo le barriere fisiche tra colleghi. Non impone un metodo specifico: Joyn infatti può essere utilizzato in vari modi, a livello individuale o per lavori di gruppo o anche conferenze, con mezzi minimi.

Altri elementi aggiuntivi e regolabili, quali paratie e sottomano, detti “micro-architetture“, possono creare angoli per isolarsi e portare a termine compiti specialistici. Poiché nulla è fisso di questo sistema, le aree di lavoro molto semplicemente si espandono e si comprimono per far fronte tempestivamente a qualsiasi esigenza si dovesse presentare.

A catalogo Vitra, a seconda delle configurazioni si parte da un prezzo di circa 2.000,00 euro.

23199333.jpg

 

17095746.jpg

Annunci

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.