Lo sgabello Bombo di Stefano Giovannoni

Tra tutte le tipologie di mobili, le sedie possiedono la capacità straordinaria di incarnare e alludere agli elementi precipui di una cultura. La sedia Thonet N. 14 o la sedia Y di Wegner rientrano in questa categoria, e non solo ci parlano dello stile, ma danno anche indizi sulla socialità, le attitudini nei confronti del corpo e del genere, l’industria o l’ambiente al quale appartenevano. Il loro prestigio era garantito dal numero di pezzi
venduti e dalla varietà di utilizzi cui erano destinate, al di là delle singole caratteristiche
di design. Presentato nel 1997, alla svolta del nuovo millennio, lo sgabello Bombo
progettato da Stefano Giovannoni nel suo studio di Milano si è trasformato rapidamente
in icona di un’epoca cruciale.

In un momento in cui gli occhi di tutti erano puntati al futuro, i cuori e le menti covavano invece la nostalgia verso tutto ciò che stava divenendo passato.
Lo sgabello Bombo deve parte del suo successo all’aver abbinato uno stile retrò a una funzionalità orientata alla cultura giovanile e a tecniche contemporanee. La sua
fama si è imposta in luoghi pubblici alla moda, bar, ristoranti e gallerie d’arte, dove la
sua altezza regolabile e la gamma di quindici colori diversi gli conferivano una versatilità ideale per utenti di qualsiasi età.

II design ergonomico della seduta e del poggiapiedi offriva inoltre un gradito conforto rispetto ai tradizionali sgabelli da ufficio, in un periodo in cui gli spazi lavorativi erano sottoposti a rivisitazione. La linea ricurva dello sgabello imita la forma di un tradizionale bicchiere da vino. La seduta a scodella, dotata di leve per la regolazione dell’altezza, è in equilibrio su uno stelo rastremato e si dischiude in un’ampia base tondeggiante. Il fascino dello sgabello Bombo risiede nell’aver sposato dettagli art dèco, visibili nell’abbinamento di plastica ABS stampata a iniezione e finitura in acciaio cromato, con la modernissima tecnologia di sollevamento del pistone a gas tedesco.

Dall’inizio della sua commercializzazione, lo sgabello ha ispirato una intera serie di oggetti d’arredamento come la sedia Bombo, il tavolo Bombo e l’Al Bombo, una versione dello sgabello in alluminio lucidato.

A catalogo Magis, prezzo 350,00 euro.

Annunci