La sedia Silver di Vico Magistretti

Grazie ai numerosi premi e riconoscimenti ottenuti, Vico Magistretti è sicuramente considerato uno dei pionieri della rinascita del design italiano del dopoguerra,
Dopo aver progettato mobili per trenta anni e aver ideato una quantità incredibile di oggetti di grande successo, nel 1989 Magistretti progettò la sedia Silver per De Padova, che continua a produrla ancor oggi.

La sedia Silver esemplifica uno dei temi più ricorrenti e significativi del lavoro di
Magistgretti, riuscendo a dar vita a un affascinante equilibrio tra originalità particolare e riferimento alla tradizione. Ciò è possibile grazie alla sua semplicità concettuale, che si manifesta qui in veste di reinterpretazione di un precedente design in nuovi materiali. Secondo quanto scrive Vanni Pasca nel suo libro del 1991 dedicato a Magistretti, il grande designer era affascinato dagli “oggetti anonimi della tradizione” in parte perchè li considerava in grado di “ripetersi nel tempo con minime modifiche e leggere differenze, in quanto nella loro sostanza sono in grado di resistere a qualsiasi usura concettuale“.

La sedia Silver è dunque una sua personale visione di sedia archetipica di legno
curvato, similo al modello 811 attribuito a Marcel Breuer, Josef Hoffmann e Josef Frank,
e presente nel catalogo Thonet fin dal 1925. L’originale era realizzata in faggio massiccio
curvato al vapore con rattan, canna intrecciata e perforata, come del resto i prodotti standard Thonet realizzati a partire dal XIX secolo. La sedia Silver, invece, è realizzata in tubolare di alluminio saldato e lucidato e lamina di metallo, con una seduta e uno schienale in polipropilene che dà una fresca reinterpretazione a una vecchia forma,
comoda, familiare e al contempo del tutto nuova.

La Silver è disponibile con o senza braccioli, rotelle e una base piedistallo e, proprio come le sedie Thonet che erano adatte ad una molteplicità di ambienti, anche questo
design moderno intende rispondere alle necessità di dinamiche contemporanee in
costante evoluzione tra casa e ufficio.In un’intervista pubblicata da De Padova
2003, la sedia Silver è definita da Magistretti come “un omaggio a Thonet, che produsse una sedia molto simile. Ho pensato che sarebbe stata una bella idea usarla e reinventarla, anche perché ho sempre amato le sedie Thonet, pur non essendo più fabbricate oggi in legno e paglia…Al tempo stesso e un omaggio ad altri oggetti che spesso ci troviamo davanti nella quotidianità: mi riferisco in particolare ai cesti usati per le uova nel mercato di Tokyo in Giappone, con i loro fori quadrati che ho amato moltissimo e dai quali ho preso ispirazione per la seduta e lo schienale di questa sedia“.

A catalogo De Padova, prezzo circa 300,00 euro.

Annunci

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.