La lampada Papillona di Afra e Tobia Scarpa

La lampada Papillona non solo è uno dei modelli più eleganti emersi dalla collaborazione decisamente produttiva tra i designer Tobia e Afra Scarpa e la ditta italiana di illuminazione Flos, ma (da un punto di vista formale e tecnologico) è anche una interpretazione avanzata del sistema elettrico di illuminazione da terra Luminator che negli anni Trenta aveva rivoluzionato la tecnologia dell’illuminazione introducendo lampade spostabili.

A prima vista la lampada Papillona suggerisce la forma di un fiore, il cui stelo lungo e armonioso è formato dall’unione di due fogli di alluminio estruso che schiudendosi
rivelano una corolla in vetro prismatico metallizzato. Nel loro approccio al design gli Scarpa univano al rispetto per la tradizione artigiana italiana un interesse
particolare nei confronti della sperimentazione con nuovi materiali, e le loro applicazioni. In questo la lampada Papillona non fa eccezione, e dimostra una cura dei dettagli tecnici precisa e presciente: ogni angolo e ogni giunzione sono articolati squisitamente, e la luce indiretta che emana dai riflettori-diffusori in prismatico ha una forte presenza geometrica.

Lo stelo internamente è vuoto, per far spazio ai cavi, e le basi e il sostegno del diffusore sono realizzati in alluminio verniciato e pressofuso meticolosamente rifinito. Ma la lampada risulta rivoluzionaria anche perché è uno dei primi modelli basati sull’impiego
della tecnologia alogena: Papillona era dotata di una lampadina long-life (“a lunga vita“), caratterizzata da un maggior rendimento luminoso per watt — oltre che da un miglior controllo dell’intensità.

Afra e Tobia, quest’ultimo figlio dell’autorevole architetto Carlo Scarpa, operavano anche nel campo dell’architettura commerciale e del design di interni, e il loro lavoro più noto è forse quello svolto per la Benetton. Con la sua forma elegante, organica e razionale, abbinata all’efficienza della tecnologia alogena, la lampada Papillona è stata impiegata con risultati sorprendenti in molti uffici Benetton, compresa la sede di Parigi, progettata nel 1980. Dal suo lancio, avvenuto nel 1975, la Papillona continua ad apparire regolarmente nel catalogo Flos.

A catalogo FLOS, prezzo circa 500,00 euro.

Annunci