La lampada Noce di Achille Castiglioni

La lampada Noce fu disegnata da Achille Castiglioni come oggetto di illuminazione resistente e dall’aspetto industriale, adatta anche ad ambienti esterni e in grado di tollerare qualsiasi urto o inconveniente. Il suo nome si riferisce al guscio esterno delle noci, costituito da due metà, in questo caso una in vetro di sicurezza temperato, l’altra
di metallo pressofuso, che rendono la lampada difficile da rompere o da aprire,
letteralmente, come una noce.

All’interno, le due lampadine regolabili possono essere fatte ruotare sul proprio asse in
modo da dirigere il fascio luminoso a piacere o evitare il riverbero. Le lampadine sono collocate nella base di metallo, e coperte dal rivestimento di vetro (smerigliato o trasparente), fissato tramite un anello di metallo pressofuso e saldato ermeticamente con un giunto di neoprene che rende la lampada resistente alle intemperie. Se collocata a
terra in esterni, la lampada Noce crea interessanti effetti di luce illuminando oggetti e foglie dal basso.

Castiglioni affermò che nel disegnare la lampada Noce la sua intenzione era stata proprio quella di creare una forma di illuminazione che potesse plausibilmente essere diretta dal basso verso l’alto: «La luce naturale proviene dal cielo, e dal momento che la luce elettrica è artificiale, dovrebbe arrivare da terra». Castiglioni descriveva inoltre la sua filosofia come un “togliere” anziché un “aggiungere“, tanto che il lavoro del designer era secondo lui un processo di eliminazione, in cui tutto ciò che è superfluo deve essere eliminato per raggiungere la sintesi delle necessità pragmatiche e stilistiche. Nel caso della lampada Noce, il prodotto occupa un ruolo subordinato rispetto all’ambiente
che lo circonda, e per questo la sua forma appare opportunamente discreta.

Quando è accesa, la lampada Noce deve diffondere luce su altri oggetti, e non semplicemente illuminarsi per rendersi visibile. La sua solidità, espressa nella scelta di materiali resistenti e forme solide, ribadisce che questo prodotto anziché essere un oggetto da contemplare ha una precisa funzione da assolvere. Malgrado la sua apparenza industriale, possiede una sua organicità, e quando è accesa ricorda una roccia (o una conchiglia illuminata). La lampada Noce può essere utilizzata all’aperto ed è
disponibile anche in una versione da parete. Continua a essere prodotta dalla ditta Flos, e proposta a circa 450,00 euro.

Annunci

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.