La sedia Plia di Giancarlo Piretti

Dall’inizio della produzione avvenuto nel 1970, il fabbricante di mobili bolognese Castelli ha venduto oltre quattro milioni di esemplari della sedia pieghevole Plia progettata da Giancarlo Piretti. Questa rivisitazione moderna della tradizionale sedia pieghevole in legno, composta da un telaio in alluminio lucido, una seduta trasparente in perspex sagomato e uno schienale facilmente ripiegabile grazie a un efficiente meccanismo di chiusura, rivoluzionò il design di mobili del dopoguerra.

La sua caratteristica principale è un cardine a tre dischi in metallo. Lo schienale e il supporto anteriore, come pure la seduta e il supporto posteriore, sono realizzati all’interno di due telai rettangolari e di un anello a U. Assieme al cardine in vista, la forma ripiegabile della Plia è ridotta a un unico spessore compatto di cinque centimetri. La seduta e lo schienale in plastica trasparente concava erano indubbiamente considerati dettagli di produzione molto appropriati.

Sebbene i designer di mobili sarebbero stati presto costretti ad affrontare restrittivi
limiti economici, lo sviluppo della tecnologia applicata alle materie plastiche della fine
degli anni Sessanta fu agevolato dai bassi costi del petrolio a livello mondiale, Nelle
vesti di designer interno Piretti produsse per la Castelli mobili per uso domestico e
commerciale. L’etica aziendale, basata su un design funzionale, economico, poco
ingombrante e rivolto alla produzione in serie, fu interpretata alla perfezione dalla sedia pieghevole Plia.

Grazie ai bordi e agli spigoli arrotondati e all’uso possibile sia in interni che in esterni, divenne presto molto apprezzata per le caratteristiche di leggerezza e flessibilità. Nel contesto economico e della cultura Pop della fine degli anni Sessanta, rifletteva la spinta dell’industria verso un’attitudine sociale giovanile e antimaterialista, nonchè la predilizione delle avanguardie per il design a basso costo e pèoco pretenzioso.

Impilabile sia in posizione ripiegata che aperta, accurata, funzionale e strutturalmente elegante, la Plia continua ad essere un successo. In seguito a questo successo, Piretti, divenne direttore del Settore Ricerche di Design della castelli, ruolo che mantenne fino al 1972.

A catalogo Castelli, viene proposta a circa 150,00 euro.

Annunci

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.