La lampada PH Artichoke di Poul Henningsen

La lampada PH Artichoke (“carciofo”) di Poul Henningsen, con la sua cascata affusolata di paralumi a persiana color rame, è una delle lampade più singolari del XX secolo. È di gran lunga la più interessante e importante dei molti progetti di lampada di Henningsen
e rappresenta il punto culminante di svariati decenni di lavoro.

Da architetto e convinto modernista, Henningsen aveva iniziato a interessarsi al design
scientifico e razionale degli impianti di illuminazione negli anni Venti, guadagnandosi svariati premi, tra i quali la medaglia d’oro all’Esposizione delle Arti Decorative di Parigi del 1925. La sua serie di lampade PH fu prodotta dalla società Louis Poulsen Lighting di Copenhagen e divenne di gran moda quando anche altri architetti cominciarono a utilizzarla negli edifici progettati da loro.

In linea generale a Henningsen stava a cuore eliminare il bagliore dalla fonte di luce senza utilizzare un filtro o una garza, e cercò pertanto di far sì che in ogni suo design la lampada producesse sempre una luce morbida, ben distribuita o riflessa, mai diretta. A questo scopo la maggior parte dei suoi progetti comporta una serie di cappucci metallici concentrici a sezione parabolica, solitamente verniciati di bianco sulla superficie riflettente che include la lampadina, così che non sia possibile vederla direttamente,
ma ciò nondimeno essa possa consentire la massima illuminazione riflessa, e quindi permetta alla luce soffusa di trapelare dagli interstizi della lampada.

Henningsen aveva calcolato la forma dei suoi paralumi con grande precisione, producendo una serie di diagrammi che dimostravano chiaramente e perfettamente come da essi sarebbe uscita la luce, e con quale effetto di dispersione nell’ambiente.

Nella lampada PH Artichoke Henningsen applicò le sue teorie di base ma il paralume, invece di essere formato da anelli solidi concentrici, si apre e si interrompe in una serie
dinamica di settori che si sovrappongono gli uni agli altri. Questi sono di rame verniciato di bianco sul lato inferiore affinché possano accrescere il calore e la morbidezza della luce emessa. Nel complesso, funzionano nello stesso modo dei precedenti progetti di Henningsen “riflettono cioè in modo eguale la luce nell’ambiente” ma trasformano la lampada in un oggetto manufatto scultoreo di aspetto e impatto singolare.

A catalogo Luis Poulsen, la PH Artichoke viene venduta ad un prezzo di euro 8.895,00. La PH 5, in fondo pagina a euro 600,00.

New-modern-Contemporary-Poul-Henningsen-font-b-PH5-b-font-font-b-Pendant-b-font-font
un altro must, la più accessibile PH 5
Annunci