La sedia della Marina USA: Navy 1066 di Emeco

La sedia Navy 1066 deve la sua forma distintiva e il suo carattere alle condizioni del tempo di guerra nelle quali fu progettata.

La Emeco (The Electric Machine and Equipment Co.) era stata fondata nel 1044 da Wilton C. Dinges, un esperto utensilista con un background da ingegnere: la Navy nacque dalla sua collaborazione con l’industria dell’alluminio e gli ingegneri navali, finalizzata a creare una sedia adeguata alla navigazione.

Nel 1944 la Marina degli Stati Uniti era impegnata negli ultimi mesi di guerra ed era uno dei principali utilizzatori di alluminio, che fu scelto come materiale per questa sedia perché offriva vantaggi molto specifici per la realizzazione di un prodotto adatto alla navigazione.

Prima di tutto si trattava di un materiale leggero e robusto, facile da trasportare, resistente all’uso e alla corrosione, e con una vita media più lunga dell’acciaio o del legno. Diversamente dal legno, inoltre, non era infiammabile, qualità essenziale a bordo di una nave. L’idea più significativa in questa sedia, dal punto di vista del design, è che è interamente realizzata in un unico materiale. Ciò ne garantisce l’igienicità e una scarsa necessità di manutenzione, qualità più che mai apprezzabili a bordo di una nave da guerra.

L’uso di un unico materiale preconizza gli sviluppi successivi di questo design, che vent’anni dopo venne rieditato interamente in plastica.

Tuttavia, laddove le sedie di plastica possono essere ottenute con un unico stampo, per ottenere la sedia Emeco erano necessari fino a 77 processi diversi, che comportavano anche la saldatura, la levigatura e la rifinitura.

Malgrado la sua apparenza lasci pensare a un prodotto uniforme e manufatto, in effetti, è il risultato di una certa abilità tecnica e di molti processi artigianali.

L’aspetto dell’Emeco è spesso stato definito “neutrale”: ciò dipende esclusivamente dalla risposta ingegneristica alla necessità di creare una sedia durevole e robusta che potesse affrontare la navigazione.

Al tempo stesso, però, questa neutralità ha garantito che diventasse un pezzo classico di design del XX secolo. Dal modello base 1006, l’Emeco ha poi sviluppato un’intera famiglia di sedie alte, sgabelli e sedie con basi girevoli e rivestimenti. Nel 2000 ha quindi messo in produzione la sedia Hudson progettata da Philippe Stark, un omaggio alla sedia originale da parte di uno dei migliori designer contemporanei.

A catalogo Emeco, prezzo da 300,00 euro.

 

Annunci