Letteralmente immergersi in un libro

Disegnata nel 1970 da Gianni Pareschi e Umberto Orsoni, la “Poltrona-Libro” è una “provocazione” nei confronti dello stordimento catodico (ora lcd o led), della ragione indotto dallo schermo televisivo.

La poltrona, si sfoglia come un volume, e ogni pagina voltata corrisponde a una diversa inclinazione del sedile. Quando fu presentata, non fu capita e lasciò tutti interdetti. Poi, nel tempo, fu apprezzata come una rivoluzionaria icona del design.

La struttura struttura portante in metallo verniciato snodato al centro, fa da supporto alle pagine-sedile incernierate sull’articolazione del telaio stesso. Imbottitura in poliuretano espanso indeformabile senza C.F.C. e fibra 100% poliestere. Rivestita con ecopelle.

E’ prodotta da Busnelli.

Annunci