Una poltrona intima: Ball Chair di Eero Aarnio

La Ball chair è un progetto del designer finlandese Eero Aarnio del 1963. Eero decide di creare una sedia per la propria abitazione.

E’ così che nasce una delle poltrone più emblematiche di tutti i tempi, destinata a divenire un must del design degli Anni Sessanta e della cosiddetta Space Age.

Eero Arnio prende una sfera e ne taglia via un pezzo: un risultato impressionante dalla forma completamente anticonvenzionale.

La versione originale aveva addirittura al suo interno, un telefono per consentire al suo utilizzatore di fare telefonate. Aarnio stesso affermò che trovare un nome per la sedia fu facile – Ball Chair anche se è solito chiamarla “la stanza nella stanza”, ovvero una alcova, un riparo, un ambiente privato in cui pensare, ascoltare musica, leggere o semplicemente rilassarsi.

L’involucro curvo conferisce un’atmosfera comoda e calma, che isola dai rumori esterni e ti riporta in una dimensione intima.

La Ball Chair ha abbellito i set dei film di James Bond. quelli di Men in Black, appare nei films: The Prisoner (1967-1968), Luna zero due (1969), Austin Powers (1997), Men in Black (1997), Zoolander (2001) e Il giudice John Hodgman (2013).

La Ball chair o Globe chair originale è prodotta da Adelta, che ha introdotto al suo interno al posto del telefono un lettore mp3.

ball18_d_k
Eero AArnio nella sua Ball Chair
Annunci