L’eleganza fatta poltrona: Barcelona Chair di Mies van der Rohe

La poltrona Barcelona è stata progettata da Ludwig Mies van der Rohe per l’Esposizione Universale di Barcelona nel 1929, per il padiglione tedesco (progettato sempre da Mies).

In seguito al successo dell’esposizione del Werkbund a Stoccarda nel 1927, il governo tedesco incaricò Mies van der Rohe della direzione artistica e della costruzione degli edifici per la sezione tedesca dell’Esposizione internazionale di Barcellona che si sarebbe  svolta appunto nel 1929. L’incarico, si racconta, fu condizionato dalla situazione economica incerta e da limitazioni temporali, essendogli stato affidato l’incarico in ritardo.

Inizialmente progettato come padiglione espositivo temporaneo, l’edificio come sempre accade, era destinato ad essere smantellato alla fine della manifestazione. Completato nel maggio 1929, l’edificio fu distrutto all’inizio del 1930.

In seguito ad un accurato studio delle fotografie, il padiglione fu poi ricostruito da un gruppo di architetti spagnoli tra il 1983 e il 1986, ed oggi è possibile visitarlo.

All’interno Mies include sedie e sgabelli concepite come luogo di riposo per il Re e la Regina di Spagna. Vuole a tutti i costi, progettare una sedia degna della regalità; per questo si  ispira alla Roma antica.

In questo modo nasce la Barcelona chair, che appunto prende il nome da questo edificio.

Caro amico e mentore di Florence Knoll durante il suo periodo all’Illinois Institute of Technology, concesse a Knoll (famosa ditta americana produttrice di mbili) i diritti di produrre la poltrona Barcelona e lo sgabello nel 1953.

Questo design divenne subito la firma del marchio Knoll che produce ancora oggi Barcelona Chair secondo il progetto originale di Mies.

La sedia entra in produzione di serie solo nel 1953, in quanto nel 1929 era di difficile realizzazione; nel 1950 proprio per rendere facile la produzione in serie, Mies modificò leggermente il modello originale del 1929.

Per molti più che una sedia è un oggetto di culto, curato in ogni dettaglio costruttivo.

A iniziare dalla struttura lucidata a mano per ottenere l’effetto a specchio fino ai cuscini in pelle tagliati e cuciti artigianalmente.

Le cinghie utilizzate per il supporto dei cuscini sono rivestite con la stessa pelle utilizzata per il rivestimento delle imbottiture.

INTERNO
Vista interna del Padiglione Tedesco progettato da Mies
pavilion-MATERIAL-1200x740
Vista esterna del Padiglione, emblema dell’architettura moderna
barcelona-0047-b
La Barcelona Chair in una diversa colorazione
barcelona_chair_detail_onderstel_9
Dettagli…
1184811246610
…less is more…
Annunci

1 Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.