Una vecchia credenza inglese

Non conosco la sua storia, ma mi piace immaginarla. Qualche dettaglio l’ho trovato al suo interno, come un vecchio francobollo incastonato tra i ripiani interni.

E’ stata prodotta negli anni 60 e proviene dalla campagna inglese, né grande, né piccola…giusta. Me ne sono subito innamorato per il suo colore e la sua forma.

La struttura è un impiallacciato teak (tipico della regione) con gambe in legno più chiaro. Le ante superiori e quelle inferiori sono scorrevoli (quelle superiori in vetro le donano ancora più leggerezza).

Sotto le ante in vetro, due ante che si aprano ad anta e ribalta: il ripiano dell’anta di sinistra è un piccolo scrittoio (diventa un piano d’appoggio), mentre l’altro quello a destra ha sopra una lastra di vetro (fissata al legno con due viti in ottone), probabilmente per appoggiarci qualche buona tazza di the mentre si scriveva qualcosa, senza correre il rischio di rovinare il ripiano in legno.

Una volta aperte le due ante, lasciano intravedere due secrétaire con cassettini e piccoli ripiani dove infilarci carta da lettere, penne e un pò tutta la cancelleria necessaria.

Semplicissima ma elegante, ora mi fa compagnia in camera da letto dialogando alla perfezione con il resto dell’arredamento moderno.

Ora, le ante superiori ospitano libri, quelle inferiori lenzuola e guanciali, quelle al centro piccole cose di uso quotidiano.

 

Annunci